Numeri erotici...




NUMERI EROTICI  -  (1990)


La curiosità artistica di Gambasin ha incontrato più volte “I numeri”: realtà astratta,

struttura complessa e semplice nello stesso tempo, eterni, infiniti, ma effimeri, alla ricerca

del loro carattere e della loro struttura.

I numeri hanno nello stesso tempo la dimensione dell’infinito e quella della quotidianità e

Gambasin cerca nella sua pittura di interagire con le loro forme e le loro spigolosità.

Questa ricerca integra il percorso surrealista di Gambasin su vita-morte/ realtà-sogno e sul

tema della sessualità, che si presenta spesso come sfumato sottofondo nelle sue opere.

Ma in questo caso il tema della sessualità affiora prepotente perché il pittore ha deciso di

sfidare l’immortalità dei numeri pensando di dare alla loro forma una “consistenza... sessuale”

Così il numero dissacrato (o consacrato) diventa supporto erotico, diventa in qualche modo

“l’attaccapanni” a cui appendere organi sessuali e gesti erotici.

Strana.. e surreale lettura dei numeri!!!!

Si tratta di una personalizzazione sorprendente nata forse riecheggiando un po’ Arcimboldo,

nel suo usare frutta e verdura per realizzare volti.